Sono, questi di Luciana Pugliese, paesaggi da guardare con attenzione e sentimento.
La parola sentimento, purtroppo caduta in disuso, serve a chiarire le ragioni profonde di questa pittura, che è romantica nel senso migliore della parola: per l’amore, per la devozione, per la passione della pittrice.
Ritroverete il paesaggio come lo hanno sempre trattato le grandi firme della pittura. Questi boschi del Nord visti da una sensibilissima artista del Sud (la pittrice è calabrese ma vive a Tolmezzo) hanno un fascino particolare, una luce straordinaria.
Più che sul fatto emotivo tuttavia, vogliamo richiamare l’attenzione degli appassionati sulla tecnica di Luciana Pugliese, sulla bravura con cui «tesse» le sue tele, sulla severità con cui fonde i suoi colori.
Uno domina su tutti: il verde. Ma sono da ammirare anche certi impasti di rosso e di blu, certi viola che richiamano Cézanne, certi azzurri pieni di profondità, limpidi e alti sopra le montagne.
Tiriamo dunque le somme: ispirazione, bravura, sincerità, in una parola pittura affascinante.